Interrogazione al Ministro dell’Ambiente

Home / 2018 / Interrogazione al Ministro dell’Ambiente

materie-prime-seconde

Non più rifiuti ma materie prime seconde: è questa la richiesta avanzata al Ministro dell’Ambiente dai due deputati pratesi Giorgio Silli e Erika Mazzetti, che nei giorni scorsi hanno depositato.

Su sollecitazione di Astri, i due deputati hanno ritenuto di dover fare  presente al Ministro che la qualificazione di “rifiuto” per i materiali che a Prato vengono riciclati e che tornano ad essere immessi nel processo produttivo non è corretta.
I prodotti tessili che vengono riciclati mettono in moto un circolo virtuoso che evita che molti materiali finiscano in discarica per l’incenerimento, con un reale costo ambientale.
La qualificazione di questi materiale come “rifiuto” ostacola questo percorso, assoggettando alla complessa normativa sui rifiuti tutta la gestione del ciclo di lavorazione.
Adesso la parola spetta al Ministro, che dovrà rispondere per iscritto. Ecco qui il testo integrale dell’interrogazione
Da questi avvenimenti si evince in modo chiaro quanto sia accresciuta la sensibilità di molti magistrati rispetto alla materia per cui ci stiamo battendo da tempo e cioè la misconoscenza tra rifiuti e sottoprodotti. Abbiamo fede che questa sentenza segni l’inizio di una rinascita, anche civile, nel non voler penalizzare assurdamente un comparto che, riciclando va nella direzione auspicata di migliorare la vita nostra e dei nostri figli, mostrando invece una pessima immagine di un mondo che vive nella delegittimazione e che non ci appartiene assolutamente.
Auspichiamo che a questo primo passo si adeguino i nostri rappresentanti politici nel legiferare in accordo con la realtà e non con la disinformazione.
Related Posts

Leave a Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

astri-bonafe-prato-blog