Onorevole Bonafe’ a Prato con ASTRI

Home / 2018 / Onorevole Bonafe’ a Prato con ASTRI

“Scarti tessili, non più rifiuti ma sottoprodotti da riutilizzare”: lo ha detto l’eurodeputata Simona Bonafè che lunedì è venuta a visitare Prato, anche grazie all’intervento di ASTRI.

L’incontro si è svolto lunedì 21 Maggio 2018 ed ha permesso ad ASTRI di far conoscere il tessile riciclato a una donna che, con il suo impegno politico, le norme sul settore contribuisce a scriverle a livello europeo.

“In sede di parlamento europeo abbiamo appena licenziato un pacchetto sull’economia circolare che modifica quattro direttive sui rifiuti – ha detto Simona Bonafè – Si tratta di norme veramente innovative: al centro c’è la salvaguardia delle materie prime di cui l’Europa e l’Italia in particolare scarseggiano. Si tratta di preservarle ma anche di riutilizzare i rifiuti trasformandoli in materie prime: una logica della prevenzione della generazione dei rifiuti strettamente vicina alle problematiche del distretto tessile pratese. A questo punto è importante che, quando questa normativa verrà implementata in Italia, venga fatto nel modo migliore possibile”

Questa soluzione però non arriverà in tempi stretti, perché gli Stati hanno due anni per adeguarsi. Per andare in questa direzione potrebbe agire la Regione, tramite un protocollo con il ministro dell’ambiente, studiato proprio per dare al distretto tessile pratese alcuni dei benefici previsti dalla normativa europea. Il sindaco Matteo Biffoni ha anticipato che il protocollo è già quasi pronto.

Astri ha consegnato all’On Bonafè la mappatura fatta dall’associazione, che registra che nel distretto di Prato, nel 2017, si è provveduto alla trasformazione di 142 milioni di chili in materiale. Per questo il distretto pratese dovrebbe quindi essere un modello da seguire a livello europeo.

L’On Bonafè è stata accolta presso la Confartigianato di Prato da una delegazione composta anche dal sindaco di Prato Matteo Biffoni, dal presidente di GIDA Alessandro Brogi e da una rappresentanza del PIN, alla presenza anche dei vertici di ASTRI. L’On. ha poi visitato COMISTRA e altre aziende che fanno parte dell’associazione per capire come funziona il ciclo del cardato a Prato e portare a Bruxelles una testimonianza di questo nostro sistema virtuoso.

LINK ad alcuni articoli:

Related Posts

Leave a Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

progetto-lana-astri-interrogazione-ministro-ambiente